Fondazione Sardegna

La Fondazione di Sardegna assicura dal 1992 il pieno sostegno alle organizzazioni di volontariato impegnate nell’assistenza sociale, alla ricerca scientifica e tecnologica, all’arte e alla tutela dei beni culturali, alla salute pubblica e alla medicina preventiva. La Fondazione persegue esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico della Sardegna, intervenendo nei settori di maggiore rilevanza sociale, culturale, ambientale, scientifica e di pubblica utilità.

Fontewww.fondazionedisardegna.it

Università degli Studi di Cagliari

L’Università degli Studi di Cagliari nasce grazie a Filippo III di Spagna nel 1620 e nel corso dei secoli è andata arricchendosi sempre più di strutture e nell’offerta formativa, fino a diventare uno dei principali Atenei di tutta Italia. La progressiva crescita dell’ateneo ha portato all’attuale configurazione in 6 Facoltà e 17 Dipartimenti, che costituiscono i nuclei operativi dell’organizzazione universitaria preposti al raggiungimento degli obiettivi primari dell’ateneo: la ricerca e la didattica, al servizio dell’elevato fabbisogno di innovazione richiesto dall’odierna società della conoscenza. Con oltre 32.500 iscritti, 44 corsi di laurea triennali, 34 magistrali e 7 a ciclo unico, 45 scuole di specializzazione, 34 corsi di dottorato, 7 master attivi, l’ateneo di Cagliari assicura un importante contributo per l’alta formazione dei giovani che scelgono di studiare a Cagliari e per l’intera comunità isolana.

Fontewww.unica.it

CONI

Il CONI, emanazione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), è autorità di disciplina regolazione e gestione delle attività sportive nazionali. Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Ente pubblico cui è demandata l’organizzazione e il potenziamento dello sport nazionale, promuove la massima diffusione della pratica sportiva. Fondato il 9 e 10 giugno del 1914 a Roma in via permanente, oggi il CONI è presente in 102 Province e 19 Regioni, tra cui la Sardegna (Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari, Carbonia Iglesias, Ogliastra, Olbia-Tempio, Villacidro-Sanluri) riconosce 45 Federazioni Sportive Nazionali, 19 Discipline Associate, 14  Enti di Promozione Sportiva Nazionali e 1 territoriale, 20 Associazioni Benemerite. A questi organismi aderiscono circa 95.000 società sportive per un totale di circa 11 milioni di tesserati.

Fontewww.coni.ithttp://sardegna.coni.it

Esercito Italiano

L’Esercito Italiano (EI) è la componente principale e più antica delle quattro Forze Armate Italiane, e dipende dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, cui risale la funzione di Comando della Forza Armata, oltre che la responsabilità per l’organizzazione e per l’approntamento delle Forze.
Nato come Regio Esercito nel 1861 in occasione dell’Unità d’Italia, dal nucleo della armata sarda, assunse la denominazione attuale dopo la nascita della Repubblica Italiana avvenuta nel 1946.
L’Esercito Italiano è organizzato secondo una struttura per “aree funzionali” (operativa, logistica, infrastrutturale, formativa, territoriale). La flessibilità organizzativa è il principio che sottende l’architettura dell’Esercito. Una struttura in continua evoluzione, alla ricerca costante dell’assetto più efficace per rispondere alle esigenze di carattere capacitivo, ai mutamenti socio-economici della comunità nazionale e ai compiti assegnati alla Forza Armata dall’Autorità Politica.

Fontewww.esercito.difesa.it

Cagliari città europea dello sport 2017

Cagliari con i suoi  circa 157.000 abitanti, è la più popolosa delle città sarde, capoluogo al centro del Mediterraneo, crocevia di popoli, culture e influenze molteplici. Il suo aspetto riflette tale eterogeneità e la sua storia millenaria, che ne danno un carattere unico e affascinante.  In virtù di queste peculiarità Cagliari è stata una delle finaliste come candidata a “Capitale Europea della Cultura 2015” e oggi una delle 5  “Capitali Italiane per la Cultura 2015”.
In relazione all’aspetto prettamente sportivo, è importante sottolineare che il Comune di Cagliari è attualmente candidato a “Città europea dello Sport 2017”.

Fontewww.comune.cagliari.it www.regione.sardegna.it  

Regione Autonoma della Sardegna

La Regione Autonoma della Sardegna (R.A.S.), istituita con legge costituzionale n. 3 del 1948, iniziò la propria attività istituzionale e la costruzione della propria struttura organizzativa, a partire dal 1949: proprio nel maggio del 1949 si svolsero infatti le elezioni per il Consiglio regionale e nel mese seguente furono eletti il Presidente della Giunta regionale e la Giunta.
La R.A.S. essendo una Regione a Statuto speciale, è dotata di forme e condizioni particolari di autonomia. Dotatasi di una propria Carta fondamentale, lo Statuto speciale vero e proprio, approvato con Legge costituzionale nel 1948, essa assolve ai suoi compiti e alle sue funzioni, attraverso i seguenti organi: il Presidente, che guida la Giunta regionale e rappresenta la Regione a livello nazionale e internazionale; la Giunta regionale, che detiene il potere esecutivo; e il Consiglio regionale, l’Assemblea eletta dotata di potere legislativo.

Fontewww.sardegnaarchiviovirtuale.it